L’Azienda Valle Martello si estende su 50 ettari di vigneto. Una delle caratteristiche principali dell’azienda Valle Martello è la sua posizione strategica: la disposizione su due colline opposte, una esposta a Nord e l’altra a Sud, consente infatti di ottenere delle uve altamente selezionate a seconda delle condizioni climatiche dell’annata vinicola. I vini prodotti sono il Montepulciano d’Abruzzo, il Trebbiano d’Abruzzo, il Cerasuolo d’Abruzzo, il Pecorino, la Cococciola e il Villamagna Doc. Essi richiamano i tradizionali profumi, sapori e colori di un territorio nella cui storia la viticultura è stata tra le attività agricole principali. Questo è dimostrato dalla ricchezza dei vigneti e dall’unicità della sua posizione geografica: a metà strada tra il Mare Adriatico e il massiccio della Majella.

1956

Questa è una storia di famiglia, come tante nella viticultura italiana, iniziata dal fondatore Giuseppe Masci nell’immediato dopoguerra.

1961

È una storia di passione e sacrifici, di mezzadria e di emigrazione, di ritorno e di speranza in un futuro migliore.

1968

Negli anni sessanta, dopo un periodo di emigrazione all’estero, i quattro figli maschi di Giuseppe riprendono a coltivare i vigneti e prendono consapevolezza della grande vocazione vinicola del loro territorio a Villamagna.

1979

Da Torre Monache, nucleo originario della tenuta, nel 1979 l’azienda si sposta nella località Valle Martello, da cui eredita successivamente il nome.

2000

Dal 2000 infatti, cinque cugini seguono con convinzione il progetto iniziato settanta anni prima, che ha alla base gli stessi ideali, contenuti, e valori dell’inizio.

2018

Fare grandi vini, esaltare il territorio, invitare il mondo a conoscerlo attraverso un bicchiere.

Villamagna, dal toponimo latino “Villa” residenza o podere, e “Magnus” importante, grande. Non è un caso che in passato sia sempre stata la residenza estiva prescelta dai prelati. Lo testimonia la posizione dello splendido palazzo arcivescovile del XVI secolo, recentemente restaurato, che si affaccia su una sterminata e spettacolare veduta di vigneti protetti da lontano dalla Majella e dal Gran Sasso. Villamagna è una importante Città del Vino che negli ultimi anni si è distinta a livello internazionale per la produzione di un rosso di grande struttura. Dalla vendemmia 2011 è nata la Villamagna DOC, costituita da un solo vino rosso, nella versione base e riserva, che si propone di raggiungere importanti traguardi qualitativi.

villamagna doc

Villamagna DOC è il risultato del progetto di valorizzazione del nostro territorio vinicolo. Arriva da una vendemmia tardiva con raccolta manuale delle uve selezionate. Di colore rosso rubino con riflessi purpurei, al naso esprime intensi profumi di frutta rossa, soprattutto amarena. In bocca riempie il palato con il suo gusto morbido e vellutato. Equilibrato e armonico, è un vino che si abbina a piatti della cucina mediterranea, secondi di carni, salumi, formaggi stagionati.

Villamagna DOC Riserva è un potente vino rosso, migliore espressione della viticultura villamagnese. Dopo l’attenta e selezionata raccolta manuale e le fasi di vinificazione riposa in botte d’acciaio per 12 mesi. Viene affinato in barriques per ulteriori 8 mesi, poi imbottigliato e lasciato riposare due anni prima della commercializzazione. Nella bottiglia si scatena la potenza di questo vino, nel colore rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento, nella struttura imponente, nei profumi di frutta rossa e nelle note speziate. Morbido nel finale con note di vaniglia e cioccolato.

villamagna doc riserva